• mercoledì , 26 giugno 2019
Gli effetti del caffè sulla nostra Salute

Gli effetti del caffè sulla nostra Salute

Durante le nostre giornate quotidiane, tra le bevande che ingeriamo di più c’è il caffè. Il caffè non è solo piacevole da bere, ma per certi versi è anche un buon “integratore” per andare avanti durante la giornata. Difatti il caffè viene spesso bevuto a colazione, come energizzante per partire alla grande!

Ammettiamolo, il caffè crea quasi una dipendenza, viene preso in ogni momento buono della giornata, la mattina, la sera, dopo i pasti, prima di andare a dormire. In alcuni casi l’ultima opzione ci fa rimanere svegli e attivi come uno zombie nel pieno della notte!

Ma il caffè fa veramente così bene alla nostra salute? Dipende! Certo il caffè non è consigliato a tutti, ci sono degli accorgimenti da dover prendere. A chi soffre di ansia o di problemi cardiaci, non è permesso o comunque è poco consigliabile consumare un’eccessiva dose di caffè durante il giorno.

Quali possono essere le conseguenze per chi ha già problemi di salute?

  • Il caffè se viene assunto in dosi troppo eccessive può provocare acidità di stomaco, bruciori, specie se presi a digiuno. Difatti il caffè stimola la secrezione gastrica e in molti casi dunque è anche preso come digestivo alla fine dei pasti.
  • Per chi soffre di problemi cardiaci, il caffè se assunto anche a piccole dosi può rallentare la frequenza cardiaca, può creare problemi alla respirazione e causa anche ipertensione.
  • Per chi soffre di ansia, il caffè preso in dosi eccessive può provocare insonnia e disturbi dell’umore. Sempre se preso in dosi eccessive, può anche provocare tremori e sudorazione.
  • Se lo si assume avendo già problemi anemici e avendo un assorbimento riduttivo di ferro e di calcio, il caffè induce il formarsi dell’osteoporosi e aumenta i quadri anemici.
  • Se preso assieme a sostanze stupefacenti o droghe psicoattive, tipo alcol e tabacco, può avere effetti ancora più negativi di quelli sopra citati. Tra questi: stress, l’ipertensione, e nei casi più gravi anche ictus e infarto.

Il caffè, inoltre, è poco indicato per chi soffre di:

Dispepsia; gastriti ipersecretive; cardiopatia ischemica; problemi cardiaci; forte abuso di alcol; gravidanza. In altri casi invece può non avere effetti negativi, difatti viene spesso utilizzato dagli atleti, dagli studenti, da lavoratori senza particolari patologie.

E’ noto il suo effetto molto eccitante, da qui la classica frase “prendo il caffè così sto bello sveglio”. In effetti,  in linea generale rispecchia la realtà. Le proprietà del caffè fanno sì che una persona riesca a svegliarsi, o comunque a mantenersi attivo grazie proprio alla caffeina presente nel caffè.

Ovviamente il contenuto della caffeina varia in base alla tipologia del caffè che si prende, quindi non sempre un qualsiasi tipo di caffè porta ad effetti negativi. La quantità di tazze di caffè normale da prendere durante il giorno, sarebbero 4, al massimo 5, per restare nella norma. In Italia in genere, si consumano in media circa 3 tazzine al giorno a persona, mentre in America il caffè è quasi come una droga, viene bevuto eccessivamente e in ogni ambito, occasione, orario. Proprio per questo in America c’è un alto tasso di problemi relativi alla quantità di caffè assunta.

www.breakshop.net

Articoli che potrebbero interessarti