• martedì , 17 luglio 2018

Del caffè non si butta via niente.

Del-caffe-non-si-butta-via-niente.

I fondi di caffè sono comunemente considerati uno scarto e come tali vengono buttati via. La maggior parte di noi, infatti, ignora i validi contributi che residui di cialde, capsule, moka e filtri di ogni genere possono apportare alla vita quotidiana. Consideriamone alcuni:

  • Eliminano le macchie da mobili e pavimenti. Occorre prendere un panno umido, passarlo nel fondo del caffè e strofinare la superficie che si intende smacchiare.
  • Tengono lontane formiche e lumache. I fondi di caffè posizionati nei punti giusti costituiscono un valido alleato per liberarcene.
  • Deodorano il frigorifero. Una tazza riempita con fondi di caffè e posizionata all’interno del frigorofero, riesce infatti ad assorbirne tutti i cattivi odori.
  • Fertilizzano le piante. Smettiamola spendere soldi per migliorare l’aspetto delle nostre piante da appartamento. I fondi di caffè, ricchi di potassio, calcio azoto e magnesio, mescolati con acqua costituiscono un valido ed economico metodo di concimazione.
  • Combattono le incrostazioni in cucina. Lucidare le pentole ed eliminare lo sporco o il grasso incrostato dalle superfici non è mai stato così semplice: è necessario munirsi di spugnetta e di residui di caffè per grattarli via in pochissimo tempo.
  • Eliminano la puzza dalle scarpe. Finalmente possiamo liberarci del disagio che ci provoca togliere le scarpe in pubblico. Ebbene sì, i fondi di caffè posizionati all’interno di scarpe maleodoranti risolvono quasi del tutto il problema. Nel caso di puzza persistente e ostinata, non perdiamoci comunque d’animo: il cattivo odore di piedi può essere eliminato una volta per tutte lavando le scarpe con acqua calda e fondi di caffè.

E adesso, soprattutto voi care donne, prestate attenzione a quanto segue e stupitevi. Dagli scarti del caffè si possono anche ottenere:

  • Scrub per la pelle. Mescolando gli scarti di caffè con olio di oliva si crea un prodotto naturale in grado di esfoliare e purificare la pelle.
  • Maschera rigenerante per il viso. Un composto realizzato mescolando due cucchiai di fondi di caffè, due cucchiai di cacao in polvere, due cucchiai di yogurt e un cucchiaio di miele se applicato e lasciato sulla pelle per venti minuti, la rende piacevolmente morbida.
  • Formula anticellulite. Unendo i fondi di caffè con un po’ di acqua e bagnoschiuma o con zucchero di canna e olio di cocco, è possibile ottenere un ottimo composto da spalmare su cosce e glutei per combattere gli odiosi inestetismi della cellulite.
  • Riflessante per capelli. Coloro che hanno capelli scuri e vogliono ravvivarne i riflessi possono applicare una manciata di fondi di caffè direttamente sui capelli e poi risciacquare abbondantemente.

Questi e tanti altri ancora sono gli usi che si possono fare con ciò che resta del caffè una volta sorseggiata la gustosa bevanda. E allora, non vi sembra una ragione in più per amarlo?