• martedì , 19 marzo 2019

Coffee Cluster, la celebrazione del caffè all’EXPO 2015

Coffee-Cluster-la-celebrazione-del-caffe-all-EXPO-2015

La grande attesa è finita! Mancano infatti pochissime ore all’apertura dell’evento più atteso degli ultimi mesi: Expo Milano 2015. La manifestazione, che avrà luogo a Milano e che vedrà come protagonista l’Italia e le sue tradizioni, aprirà le porte a più di 20 milioni di visitatori (di cui più della metà italiani) dal 1 maggio al 31 ottobre. Tutto si svolgerà attorno ad un tema ben preciso “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e tra i tanti protagonisti, il caffè svolgerà di sicuro un ruolo fondamentale.

Coffee Cluster è il nome del padiglione dedicato alla celebrazione della bevanda famosa in tutto il mondo e il posto dove ne verranno celebrati pregi e qualità. “Diversi studi hanno confermato che una consumazione moderata di caffè aiuta a prevenire le malattie tipiche della terza età come l’Alzheimer o il morbo di Parkinson, senza considerarne le innumerevoli proprietà antiossidanti” ha dichiarato Andrea Illy, presidente di una delle più note aziende del settore, durante la conferenza stampa del 16 Aprile in occasione della quale ha tenuto anche a sottolineare come tale prodotto rappresenta un motivo di vanto per la nostra nazione che attualmente ricopre il posto di secondo paese al mondo per l’esportazione del caffè. L’obiettivo sarà la diffusione e la valorizzazione del caffè come prodotto indispensabile alla crescita economica, al miglioramento della salute e al legame tra civiltà.

Ciò a cui assisteranno i curiosi visitatori del Coffee Cluster sarà una vera e propria celebrazione del caffè in un percorso che incrocia diverse tradizioni e culture. Saranno infatti presenti i più importanti produttori di caffè a livello mondiale (oltre 80 paesi) che affronteranno dibattiti e conferenze di ogni sorta, cercando talvolta di trovare con reciproca collaborazione una soluzione a gravi problematiche, come il surriscaldamento globale e la siccità, che mettono a rischio la produzione del prodotto.

Il programma è stato pianificato in ogni suo dettaglio per crearne un’esperienza unica nel suo genere. Un percorso denominato “dalla terra alla tazza” guiderà infatti i visitatori attraverso le tappe fondamentali della realizzazione di un caffè, dalla materia prima al prodotto finito; si partirà dalle serre, dove ha inizio tutto l’intero processo di coltivazione, per assistere poi al trasporto, alla torrefazione e per concludere infine con la preparazione della bevanda che tutti conoscono. Si assisteranno a momenti di creatività, di arte e di cultura e si conosceranno storie e radici culturali nuove.

L’esposizione costituirà inoltre l’occasione per abbandonarsi al piacere di un caffè e per degustarne vari tipi; sarà presente in ogni sua forma, dall’espresso classico alle innovative capsule e cialde, dal caffè lungo a quello solubile, per soddisfare il palato di tutti. D’altronde, si sa, è universalmente riconosciuto che nulla è meglio di un buon caffè per concedersi una pausa…anche dallo stesso caffè.

Articoli che potrebbero interessarti